emergenze-beni-culturali

La protezione dei beni culturali in area di crisi

Venerdì 29 e Sabato 30 marzo 2019

Laboratorio CESMAR7
Viale dei Mille 32, Reggio Emilia

IL CORSO

Scopo del corso è presentare agli operatori del settore (restauratori, archeologi, architetti, ingegneri e storici dell’arte) e agli studenti i vari aspetti della tutela dei Beni Culturali in area di crisi, in territorio nazionale e internazionale.

Al termine del corso, i partecipanti saranno in grado di comprendere i diversi teatri operativi e il quadro legislativo di riferimento. Potranno acquisire il linguaggio specifico dell’area della gestione delle emergenze riferito alla tutela del patrimonio culturale. Saranno anche in possesso delle nozioni di base riguardanti la gestione degli interventi in emergenza e gli strumenti per la riduzione del rischio.

CONTENUTI

  • La professione del soccorritore dei Beni Culturali. Formazione, esperienza, deontologia, campi d’impiego.
  • Approfondire la normativa nazionale ed internazionale relativa alla protezione del patrimonio culturale e il pronto intervento per la salvaguardia dei beni culturali in emergenza.
  • La protezione dei Beni Culturali in conflitto armato.
  • L’analisi dei valori dei BBCC, gli impatti dei disastri e la perdita dei valori.
  • Conoscere che cosa s’intende per disastro, rischio, esposizione, vulnerabilità;
  • Cos’è un terremoto, la previsione dei terremoti, la prevenzione contro i terremoti, come comportarsi, i sette passi per la sicurezza sismica ( inerenti anche ai siti culturali)
  • disastri idrogeologici ( flash flood, emergenze complesse)
  • La metodologia e i protocolli operativi dei principali organismi nazionali ed internazionali per la tutela del patrimonio culturale ( MIBACT- DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE- ICCROM-UNESCO-BLUE SCHIELD).
  • Procedure, metodologie e regole d’intervento da adottarsi per la preservazione del patrimonio culturale a seguito di un evento calamitoso.
  • Analisi dei danni dei Beni immobili e dei beni mobili.
  • Operazioni di protezione e movimentazione. Messa in sicurezza e stabilizzazione.
  • La reazione psicologica al disastro, la vittima e il soccorritore.
  • Il ruolo del Bene culturale per costruire resilienza.
  • Comprendere le peculiarità di un piano di gestione del rischio da disastro (DRMP) condiviso tra professionisti e istituzioni per la gestione dei beni artistici e culturali in caso di emergenza dovuta a calamità naturali.
  • la redazione del DRMP
  • Case histories
  • Conclusioni ed executive summary

Durata

14 ore suddivise in due giornate:
dalle 09.00 alle 13.00
dalle 14.00 alle 17.00

Costo

150 € per i soci CESMAR 7 2019.
150 € + 40 € di tesseramento per chi è non è socio CESMAR 7.

Altre informazioni sul corso

Saranno lasciati ai partecipanti un attestato di frequenza e una breve dispensa.

Docenti

Barbara Caranza

Barbara Caranza

Membro del direttivo CESMAR7

Restauratrice e docente. Ufficiale RISSEL Esercito Italiano per la Cultural Property Protection, presidente e fondatore di Chief Onlus e docente. Numerosi i suoi interventi di pianificazione e gestione delle emergenze in riferimento al patrimonio culturale in teatri operativi italiani ed esteri attraverso incarichi ministeriali.

ISCRIZIONI

Per iscriversi al corso è necessario compilare il modulo indicando il numero di partecipanti e i propri dati: Nome, Cognome, Indirizzo di fatturazione, Codice fiscalePartita I.V.A.

Vi risponderemo indicandovi le modalità di pagamento per formalizzare la vostra iscrizione.

Il termine per le iscrizioni al corso è il 27 marzo 2019.
Il numero massimo dei partecipanti è 25 e il corso sarà attivato solo se si raggiungerà il numero di 10 partecipanti.

DESIDERO ISCRIVERMI AL CORSO

Compila il form per iscriverti al corso

Numero di partecipanti*
Nome Cognome*
Email*
Indirizzo di fatturazione (Via, Città, CAP, Provincia)*
Codice Fiscale*
Partita I.V.A.


Secondo partecipante

Nome Cognome*
Email*
Indirizzo di fatturazione (Via, Città, CAP, Provincia)*
Codice Fiscale*
Partita I.V.A.



Terzo partecipante

Nome Cognome*
Email*
Indirizzo di fatturazione (Via, Città, CAP, Provincia)*
Codice Fiscale*
Partita I.V.A.



Quarto partecipante

Nome Cognome*
Email*
Indirizzo di fatturazione (Via, Città, CAP, Provincia)*
Codice Fiscale*
Partita I.V.A.



Quinto partecipante

Nome Cognome*
Email*
Indirizzo di fatturazione (Via, Città, CAP, Provincia)*
Codice Fiscale*
Partita I.V.A.



Sesto partecipante

Nome Cognome*
Email*
Indirizzo di fatturazione (Via, Città, CAP, Provincia)*
Codice Fiscale*
Partita I.V.A.



Settimo partecipante

Nome Cognome*
Email*
Indirizzo di fatturazione (Via, Città, CAP, Provincia)*
Codice Fiscale*
Partita I.V.A.



Ottavo partecipante

Nome Cognome*
Email*
Indirizzo di fatturazione (Via, Città, CAP, Provincia)*
Codice Fiscale*
Partita I.V.A.



Nono partecipante

Nome Cognome*
Email*
Indirizzo di fatturazione (Via, Città, CAP, Provincia)*
Codice Fiscale*
Partita I.V.A.



Decimo partecipante

Nome Cognome*
Email*
Indirizzo di fatturazione (Via, Città, CAP, Provincia)*
Codice Fiscale*
Partita I.V.A.